Voucher, Palazzo Chigi: “Strumenti diversi da quelli abrogati”. Rosato: “Se il governo vuole, pronti a ritirare l’emendamento”

Non sono voucher, dicono da Palazzo Chigi. Se serve, ritiriamo la proposta che comunque è concordata con il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Lo scontro in maggioranza provocato dalle proteste di Articolo 1-Mdp non ha avuto nessun effetto sul cambio di rotta del Pd. Ce l’ha, invece, oggi, una ricostruzione di Repubblica che parla di un atteggiamento spregiudicato dei renziani per mettere in difficoltà il governo. Uno scenario oggi smentito dal capogruppo del Pd alla Camera Ettore Rosato: “Noi difendiamo il nostro premier e abbiamo sempre concordato la linea da seguire – dice – Siamo pronti tuttavia a ritirarlo se questo è il volere del Governo. Non cerchiamo nessun incidente parlamentare avendo sempre parlato il linguaggio della chiarezza. Adesso aspettiamo indicazioni da Palazzo Chigi”. Nelle stesse ore è arrivata anche la smentita di Palazzo Chigi che definisce “fantasiosi” i retroscena e “ogni riferimento a dubbi del Presidente del Consiglio circa la proposta di buoni lavoro per le prestazioni occasionali delle famiglie e delle imprese”. Secondo la nota della sede del governo “si tratta di strumenti indispensabili per evitare che tali prestazioni si svolgano in nero. Non è certo la reintroduzione dei voucher che il governo aveva abrogato. E’ diverso lo strumento, è del tutto diversa la platea“.

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!