Se Bruno Vespa è un artista, Porta a Porta è solo cabaret

Profilo blogger

Giornalista

Bruno Vespa ha appena avvertito la Rai di sentirsi artista a tutti gli effetti. L’arte è una passione che ti prende da piccolo, ed egli evidentemente la subì in fasce. L’artista, notoriamente un creativo, allenato dalla fantasia e chiamato al teatro della vita dal suo impellente bisogno di esercitarla quotidianamente, chiede rispetto per il suo talento e soprattutto per il suo portafogli. Potrebbe mai la Rai, ritenendolo solo un bravo giornalista, condannarlo a un assegno di povertà da 240mila euro?

E’ chiaro che Vespa è un artista e come tale ha diritto alle libagioni previste per gente della sua classe. Ne consegue, se non capiamo male, che Porta a Porta in questi anni è stata solo un cabaret, un modo per far sollazzare il telespettatore incapiente e demoralizzato organizzandogli un trastullo in seconda serata.

Signore e signori, ecco la prova regina che la fantasia supera e di gran lunga la realtà.

Sostieni il nostro giornalismo
a 60 euro l’anno o 5,99 euro al mese

Diventa sostenitore

Prosegui la lettura

Bruno Vespa scrive alla Rai contro il tetto stipendio al suo contratto da artista: “No a norme contra personam”

»
Articolo Successivo

Corsi del Fatto Quotidiano, stavolta vi sveliamo gli aspetti più segreti del giornalismo

«
Articolo Precedente

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: