+++ SCANDALOSO – Blitz di ferragosto di De Luca: stipendi dei manager su di 15 mila euro

L’opposizione grida allo scandalo, ma il presidente De Luca difende la sua delibera: “La Campania deve poter contare su una classe dirigenziale qualificata, motivata e adeguatamente remunerata”

Il blitz di ferragosto è servito. L’opposizione attacca ma si sa: sotto l’ombrellone l’eco delle notizie arriva piuttosto attenuata, quasi un sussurro che, tra un tuffo e una granita, passa decisamente indisturbata. E infatti il ferragosto 2017 porta belle novità ai dirigenti della sanità campana. Secondo quanto stabilito dalla giunta De Luca, infatti, gli stipendi dei dirigenti apicali di Asl e aziende ospedaliere prenderanno tra i 10 e i 15 mila euro in più in busta paga. Il perché di questo provvedimento “da insolazione”, è scritto nella stessa delibera: “La sanità campana, per le rilevanti sfide future e gli impegnativi processi riorganizzativi in corso, deve poter contare su una classe dirigenziale qualificata, motivata e adeguatamente remunerata”.

Ergo, scrive Il Mattino, nonostante diversi esponenti dell’opposizione denuncino la gravità del fatto, vista la crisi economica nella quale versa la Regione, Vincenzo De Luca va avanti per la sua strada. Il documento riporta uno per uno i nomi e le cariche dei beneficiari del provvedimento.

Aumenti tra i 10 e i 15 mila euro

Scrive il quotidiano di Napoli che “ai responsabili, di prima fascia, della Asl di Salerno (Antonio Giordano), della Napoli 1 Centro (Mario Forlenza) e dell’Ircss Pascale (Attilio A. M. Bianchi) andranno 154.937 euro lordi; ai direttori generali, di seconda fascia, di Napoli 2 Nord (Antonio D’Amore), di Napoli 3 Sud (Antonietta Costantini) e di Caserta (Mario De Biaso) saranno versati 150mila euro, mentre quelli, di terza fascia, che guidano le Asl di Avellino (Maria Morgante) e di Benevento (Franklin Picker) guadagneranno 145mila euro”.

“Salgono anche gli stipendi dei direttori generali dell’aziende ospedaliere della regione. Quelli di prima fascia alla guida del Ruggi (Nicola Cantone), del Cardarelli (Ciro Verdoliva) e dell’Aorn del Colli (Giuseppe Longo) vedranno arrivare i loro emolumenti a 154.937 euro. In seconda fascia i numero uno di Federico II (Francesco Bello), Aorn Moscati (Angelo Percopo), Sant’Anna (Mario Nicola Vittorio Ferrante) e Santobono (Anna Maria Minicucci) toccheranno i 150mila. Salario di 145mila euro per i dirigenti di terza fascia alla testa di AOU Luigi Vanvitelli (Annamaria Gravina) e AORN Rummo (Renato Pizzuti). Tutti quanti si vedono riconoscere un aumento, chiaramente lordo, in media tra i 10 e i 15mila all’anno”.

Delibera necessaria

Per il presidente campano eletto tra le liste del Pd, l’aumento degli stipendi stabilito dalla delibera 520 del primo agosto, l’intervento si è reso necessario dal fatto che “allo stato attuale risulta che in Regione Campania i Direttori Generali delle Aziende Sanitarie ricevono un compenso annuo inferiore a quello delle apicalità mediche che coordinano, con particolare riferimento a quelle di dipartimento”.

Fonte: http://notizie.tiscali.it/politica/articoli/blitz-ferragosto-regione-stipendi/

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!