M5S Genova, Pirondini e Cassimatis a confronto: “Il candidato sono io”. Ma lo dicono entrambi

Sono arrivati in tempi diversi e senza salutarsi Luca Pirondini e Marika Cassimatis al loro primo confronto pubblico nell’ambito di un incontro fra i candidati sindaco di Genova organizzato dall’Anaci, associazione nazionale degli amministratori condominiali e immobiliari. I due candidati, prima dell’inizio del dibattito, hanno confermato entrambi di essere i soli ad essere legittimati ad andare avanti e a correre con il simbolo del M5s. “Il Movimento 5 Stelle ha ribadito già in più situazioni che io sono il candidato sindaco per Genova e l’unico responso che vale è questo – dice Luca Pirondini prima di entrare nella sala del confronto – il tribunale civile di Genova si è espresso con una sospensiva legata a una votazione, non certo su chi debba essere o meno il candidato di un movimento politico”. Pirondini era stato scelto dagli iscritti al Movimento 5 stelle, dopo l’annullamento delle prime votazioni vinte invece dalla Cassimatis. Quest’ultima aveva poi presentato ricorso in tribunale, vincendolo. “Sono qui – ha replicato Cassimatis sempre a margine del dibattito – perché c’è un’ordinanza del tribunale che fa testo e stabilisce che il candidato sindaco del M5s sono io”. Entrambi dicono di essere da tempo al lavoro nella campagna elettorale e Pirondini respinge la tesi secondo cui la sua campagna elettorale sarebbe stata stoppata, o quantomeno rallentata, dalla querelle giudiziaria. “Non ci siamo mai fermati – assicura il musicista – in campagna elettorale ci sono tante cose che non si vedono ma vi assicuro che stiamo lavorando h24, da tanto tempo per fare il migliore programma possibile per poi amministrare Genova”.

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!