M5s, Di Maio indagato per diffamazione dopo la querela dell’ex candidata a Genova Marika Cassimatis

Luigi Di Maio è indagato a Genova per diffamazione dopo la querela presentata dall’ex candidata a sindaco M5s Marika Cassimatis, poi espulsa dal Movimento. L’indagine è coordinata dal pm Walter Cotugno. Cassimatis, assistita dall’avvocato Lorenzo Borrè, aveva depositato la querela lo scorso 14 giugno mettendo sotto accusa una frase di Di Maio pronunciata a Genova durante il comizio di chiusura della campagna elettorale per le amministrative. “I cittadini – aveva detto il vice presidente M5s dal palco – apprezzano sempre quando una forza politica allontana chi si approfitta della stessa. Alcuni si fanno eleggere con questa e dopo poco passano al gruppo misto”. Cassimatis aveva querelato anche Beppe Grillo e Alessandro Di Battista per alcune frasi pubblicate sul blog il 17 marzo dopo l’annullamento delle comunarie che l’avevano scelta come candidata e per una intervista. La procura li aveva indagati ma dopo due settimane ne aveva chiesto l’archiviazione.

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!