Legge elettorale, Di Maio: “Pd ha i numeri, si decida. Mattarella ci aiuti a trovare punto di caduta. Impensabile ricominciare”

“Il Pd ha i numeri, non può sempre sparigliare sulla legge elettorale. Non si può sempre ricominciare da capo. Si trovi un punto di caduta e ci sia l’obiettivo di farla questa legge”. Il M5S attacca il Pd di Renzi attraverso le parole del vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, dopo che è stato presentato dal relatore in commissione Affari costituzionali, Andrea Mazziotti, un testo base che ricalca l’Italicum corretto da estendere al Senato. Testo che però non piace in casa dem. “Ci sia l’obiettivo di farla questa legge elettorale, perché eravamo a un passo dal punto di caduta e invece abbiamo avuto solo una caduta di stile del Pd, che sapendo di avere di fronte un’occasione per approvare un testo unificato insieme ne ha messo un altro sul tavolo, smentendo poi anche la possibilità di votarlo perché evidentemente hanno dei problemi interni”, ha aggiunto Di Maio. Per poi precisare: Per noi i capilista bloccati non sono un problema perché facciamo le parlamentarie. Renzi a ‘Porta a Porta’ qualche settimana fa ha detto che è pronto a rinunciare ai capilista bloccati, vediamo la discussione in commissione

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!