Lega, Umberto Bossi contestato dal pubblico: “Taglio corto e me ne vado, non voglio aizzare gli animi”

Contestazioni contro Umberto Bossi, fondatore del Carroccio, durante il suo intervento al Congresso Federale della Lega a Parma. Il senatur, che ribadiva il suo punto di vista differente dal segretario Matteo Salvini circa l’apertura del partito al Sud e si lamentava della scarsa affluenza degli elettori alle primarie leghiste, è stato interrotto da una parte della platea, che ha sollevato cartelli recanti la scritta “Salvini Premier” e ha urlato: “Fuori, fuori”. “Olallà” – ha commentato Bossi – “Ora taglio corto e me ne vado. Non voglio aizzare gli animi“. Così ha concluso il suo discorso con lo slogan “Padania libera”, stavolta ricevendo applausi

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!