Le mazzette al ministero, trovati pacchi di contanti:”Rubavano sul terremoto”. Una bomba: chi arrestano

L’ultimo scandalo relativo al terremoto de L’Aquila? Quasi 15mila euro in contanti, trovati nei comodini di due funzionari delle sedi abruzzesi del ministero dei Beni Culturali (Mibact) e finiti ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della Procura aquilana sugli appalti per la ricostruzione dei monumenti danneggiati dal terremoto. Nell’ambito dell’inchiesta sono state emesse dieci misure cautelari e 25 avvisi di garanzia. Secondo gli inquirenti, si tratterebbe delle prime mazzetteche spuntano fisicamente nell’inchiesta. I funzionari – come rivela Il Messaggero – sono Lionello Piccinini e Marcello Marchetti, considerati i fulcri del sistema sgominato dai carabinieri. I contanti sono stati rinvenuti nella giornata di giovedì 20 luglio e vengono considerati prove della possibile corruzione. I due, da par loro, si sono difesi allo stesso modo, ossia sostenendo che quei soldi servivano per le spese quotidiane.

Fonte: http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13204639/terremoto-l-aquila-mazzette-arresto-due-funzionari-ministero-beni-culturali.html

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!