LA DATA IN CUI CADE IL GOVERNO. ADDIO GENTILONI, LA MANINA PD: A RENZI CONVIENE CHE NON..

Siamo agli sgoccioli: l’ultimo atto del governo di Paolo Gentiloni potrebbe essere la legge di Bilancio e poi tanti saluti e ritorno al voto, nonostante Sergio Mattarella. La chiave è la nuova legge elettorale: se il Pd troverà un’intesa al suo interno, al momento difficilissima, e contemporaneamente riuscirà a trovare l’appoggio delle forze di opposizione come era sembrato possibile con il Tedeschellum poi naufragato, allora si arriverà alla scadenza naturale del 15 marzo, con elezioni a maggio. Se invece al Nazareno prevarranno i calcoli interni, come sembra in questo momento, l’ora di Gentiloni scoccherà a novembre, con ritorno alle urne indicativamente a febbraio. 

Già, ma come? Con l’attuale legge elettorale “ibrida” che, tutto sommato, a Matteo Renzi potrebbe andare anche bene, come suggerisce un retroscena del Corriere della Sera. Alla Camera, il premio di maggioranza al 40% spingerà il Pd a proporre un listone unico che includa i centristi di Alfano e Casini e la sinistra dialogante di Pisapia, mentre al Senato le liste amiche correranno solo collegate al Pd, puntando comunque a superare lo sbarramento del 3%, fattibile.

Fonte: http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13226441/retroscena-governo-gentiloni-cade-dopo-legge-bilancio-niente-legge-elettorale-conviene-renzi-pd-.html

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!