Italia 5 stelle, la folla a Rimini aspetta Di Maio. Di Battista (quasi padre) in video: “Ticket con Di Maio? Io voglio restare libero”

Beppe Grillo che apre le danze di Italia 5 stelle cantando dal palco e improvvisando due brani dei Blues Brothers di prima mattina, Alessandro Di Battista che dà il via ai lavori dal palco principale con un videomessaggio in diretta perché bloccato in ospedale dove sta per nascere il figlio. La seconda giornata della manifestazione grillina è la storia di un inseguimento dei big che evitano i giornalisti in attesa dell’incoronazione del candidato premier. Innanzitutto Luigi Di Maio che fino alla proclamazione è rimasto nascosto dietro il palco, poi Roberto Fico che ha scelto di non parlare né ieri sera né oggi dopo i malumori con i vertici. I due si sono incontrati poco prima dell’inizio del programma per un confronto atteso da giorni. Come da tradizione invece i “semplici” eletti e i portavoce hanno trascorso la giornata intervenendo nei singoli dibattiti organizzati nei gazebo tra agorà e confronti sulla piattaforma di partecipazione diretta. Caos all’arrivo di Virginia Raggi: la sindaca di Roma non ha voluto rinunciare al bagno di folla con conseguente rissa e spintoni tra attivisti e giornalisti.

Di Battista manda il video dall’ospedale: “Di Maio si è preso sulle spalle il Movimento”
“Abbiamo fatto il culo al sistema”, ha detto Di Battista. “Voglio essere libero. Siccome sono libero ho fatto questa scelta che non è per mancanza di responsabilità, tutt’altro. Candidarsi a premier non è mica obbligatorio. Obbligatorio è restare compatti perché da qui alle elezioni ne vedremo di tutti i colori. Io da libero posso dare di più al Movimento. Altro che ticket con Di Maio. E poi c’è la nascita di mio figlio, che mi è piombata addosso ed è fisiologico. Sto per diventare papà e penso sempre a mio figlio, mancano poche ore alla sua nascita ecco perché non sono a Rimini”.

Video di Manolo Lanaro e Giulia Zaccariello

Grillo prova con la band sul palco e rinuncia al bagno di folla tra gli stand
E’ stata la voce di Beppe Grillo a dare il via al secondo giorno di Italia 5 stelle. Ore 9.30, i cancelli aperti da pochi minuti, nell’arena fuori la Fiera di Rimini sono iniziati a risuonare i Blues Brothers. Il leader del Movimento 5 stelle sul palco ha provato alcuni testi con la sua band in vista dell’esibizione che farà nel pomeriggio. Grillo ha poi lasciato la manifestazione e rimandato al pomeriggio il tradizionale giro tra gli stand.

Video di Manolo Lanaro e Giulia Zaccariello

In attesa degli interventi dal palco principale, sono partiti i dibattiti e gli incontri nei gazebo. Tra i più affollati quelli dedicati all’attività che svolgono i portavoce al Parlamento europeo e quello sulla piattaforma Rousseau. Due le piazze all’aperto dove gli attivisti possono liberamente prendere la parola: qui si è iniziato parlando dei problemi della sanità e di legge elettorale. Per tutta la giornata si sono visti portavoce, sindaci e rappresentanti nazionali passeggiare per gli stand per fare interventi.

Inquinamento da Pfas, Lorenzin: “A dicembre direttiva europea”. Previsto tavolo tecnico al ministero

»
Articolo Successivo

Il cubismo di Beppe Grillo e del M5S, ovvero la democrazia matematica

«
Articolo Precedente

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!