IL M5S PROCEDE COME UN CARRO ARMATO: GUARDATE COS’HANNO DICHIARATO POCHI SECONDI FA

Fraccaro: ‘Come Questore anziano promuoverò l’approvazione di una delibera per abolire definitivamente i vitalizi’


LINK SPONSORIZZATO


Per i vitalizi non c’è scampo.

Lo ha detto Luigi Di Maio e lo ha ribadito il neoeletto questore anziano della Camera dei Deputati, il pentastellato Riccardo Fraccaro, che in un post pubblicato su Facebook ha rilanciato l’intervista rilanciata al Tg Rai Parlamento:

“Alle telecamere Rai ho detto chiaramente che il MoVimento 5 Stelle mantiene sempre le promesse: dobbiamo superare l’epoca dei privilegi, per questo come Questore anziano promuoverò l’approvazione di una delibera per abolire definitivamente i vitalizi.

Gli ex parlamentari devono avere una pensione come i normali cittadini, tutte le forze politiche si sono dette a favore dei tagli ai costi della politica ed è il momento di passare ai fatti.

Noi abbiamo anzitutto dato il buon esempio rinunciando al doppio stipendio, non si tratta di tagliare i costi della democrazia ma di rendere le istituzioni più sobrie ed efficienti avvicinandole ai cittadini.

Il Parlamento dev’essere il tempio della democrazia, non il simbolo della casta”, ha spiegato Fraccaro sul social network.

Guarda il video:

Fraccaro: ‘Troppe spese, ora tagli: partiremo dai vitalizi degli ex parlamentari’

I vitalizi dei parlamentari, ha scritto il deputato trentino in un post su Facebook in cui ha rilanciato l’intervista rilasciata a “Repubblica, “vanno semplicemente aboliti”. “Deputati e senatori – ha osservato – devono avere una pensione come i normali cittadini, la politica va intesa come servizio civile e non occasione di arricchimento”.

Fraccaro ha fatto sapere che “il M5S taglierà i costi della politica e intende andare al Governo per dare risposta alle istanze di cambiamento espresse dai cittadini”. Ci sarà un dialogo con tutte le forze politiche che lo vorranno, ma, ha chiarito l’esponente pentastellato, “non saremo mai artefici di un Nazareno bis”.

Per quanto riguarda il taglio dei costi della politica, Fraccaro ha detto nell’intervista a Repubblica:

“Partiremo dai vitalizi degli ex parlamentari. Ogni anno si spendono 190 milioni di euro per pagare 2.600 assegni d’oro, abbiamo l’occasione di sanare una volta per tutte questa ingiustizia. Come questore anziano sottoporrò la questione al Collegio per adottare subito una delibera di concerto con l’ufficio di Presidenza”.

Alla domanda su come il M5S cambierà i vitalizi, Fraccaro ha risposto:

“Fermo restando che non bisogna tagliare i costi della democrazia, le istituzioni possono funzionare con menor isorse ed essere anzi più efficienti. Va soprattutto affermato un principio: i parlamentari sono dei cittadini prestati alla politica che dev’essere intesa come servizio civile, non come occasione di arricchimento. In questo senso i vitalizi basati sul sistema retributivo vanno semplicemente aboliti. Deputati e senatori devono avere una pensione come tutti i normali cittadini”.

Ma i tagli alla politica non finiscono qui. Ecco alcune riforme che i 5 Stelle hanno in mente:

“La riduzione delle spese per i deputati, dei costi di funzionamento della Camera e del personale. Dev’essere anzitutto la politica a dare il buon esempio, solo così ogni intervento sarà credibile”.