Ecco come hanno creato una fake news sul M5S

Riportiamo di seguito il post pubblicato su Facebook dalla senatrice 5 Stelle Vilma Moronese:


LINK SPONSORIZZATO


“Come si costruisce una fakenews, ovvero una falsa notizia? Oggi il quotidiano Il Mattino ha pubblicato un pezzo che va davvero oltre! Lo potremo definire un vero e proprio manuale delle bufale…esaminiamolo assieme e vediamo quali caratteristiche essenziali occorrono per diffondere una bufala, una balla gigantesca.

1) Fai un titolo che includa la categoria che vuoi colpire, possibilmente cerca di usare il termine più dispregiativo che puoi “i grillini” in questo caso va bene

2) Dai il senso che ci sia un problema nel paese. In questo caso il problema è che “hanno vinto”, ora sottolinea un disagio che deriva da questo evento “in fila nei CAF” “casi in Puglia e in Sicilia”

3) Fai in modo che la protesta sia evidente crea passaggi con citazioni : «Ma come», questa la protesta: «È ancora tutto in alto mare?». Ma certo. Il governo ancora non c’è, ammesso che ci sarà mai.

4) Usa un’immagine evocativa di ciò che vuoi rappresentare, una bella fila è quello che ci vuole in questo caso, metti in modo chiaro la descrizione di ciò che sta avvenendo : “Le code Uno dei Caf presi d’assalto per ottenere il reddito di cittadinanza”

Usa anche un’immagine falsa come questa http://bit.ly/2FoJcQT basta che poi la ritagli un po, in modo che non si veda che si tratti di un ufficio postale anziché di un Caf.

5) Concludi lasciando un senso di sconforto, fai sembrare che tutto vada male e che tutti siano contro il M5S, quindi usa il nome delle altre forze politiche, fa che siano ben visibili e che siano tutti contro di loro, butta in mezzo i migranti e Napoli che fanno sempre colpo.

Non ce la fanno ragazzi, hanno accusato un duro colpo e ancora oggi non hanno capito che gli italiani sono stufi di essere presi in giro e di essere trattati come stupidi.
Era proprio vero che loro non si arrenderanno mai, ma noi neppure ✌️

Guarda anche il video :
TG3, Smentita la bufala del CAF preso d’assalto per il Reddito di Cittadinanza, solo normali richieste di informazioni.