Consip, Renzi: “Capire se un pezzo di istituzioni ha fabbricato prove false contro altri rappresentanti di istituzioni”

“Il vero tema non è l’intercettazione, il rapporto padre e figlio. L’intercettazione è illegale per chi la pubblica. Il tema è capire se negli ultimi mesi un pezzo delle istituzioni ha fabbricato prove false verso rappresentanti delle istituzioni”. Così Matteo Renzi partecipando alla Scuola di politica Pd “Pasolini” a Milano. Il dibattito sulle intercettazioni, aggiunge, “è una gigantesca arma di distruzione di massa”. Per Renzi il Pd deve “essere sempre dalla parte della giustizia. Che non può essere giustizialismo, subalternità culturale, per cui si chiedono le dimissioni dei politici se arriva un avviso di garanzia. Facendo passare il messaggio che l’avviso di garanzia è attestato di colpevolezza. Noi siamo dalla parte dell’onestà e della giustizia. Non abbiamo niente da temere e vogliamo solo che si rispettino le leggi. Da parte di tutti”.

L’errore del Partito democratico, per l’ex capo del governo, “noi abbiamo fatto un errore a non combattere con forza la visione grillina dell’onestà, la loro rivendicazione, clamorosamente allucinante e mentalmente discutibile, era una sorta di rivendicazione per una sola parte di quello che è di tutto, smentita nei fatti e dando vita ad una sorta di doppia morale“.

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!