Boschi, Gomez: “Il caso verte su coerenza e parola data”. Fiano (Pd): “Capisco tuo ragionamento, ma siamo appesi a un se”

Caso Boschi? La questione semplicemente verte sulla coerenza e sulla parola data dall’ex ministro Boschi davanti alla Camere sulla vicenda del padre“. Così il direttore de ilfattoquotidiano.it, Peter Gomez, ospite de L’Aria che Tira (La7) ribadisce il suo punto di vista sul caso Boschi-De Bortoli. “Boschi nella sacralità del Parlamento” – spiega – “ha assicurato che non si era mai occupata di Banca Etruria. Se De Bortoli ha ragione, lei in Parlamento ha mentito. E forse dovremmo ragionare esclusivamente su questo. Il fatto che ancora oggi Ghizzoni (ex ad Unicredit, ndr) continui a non smentire è significativo. In più, i legali di Maria Elena Boschi, da quanto si legge, non hanno intenzione di sporgere querela”. E aggiunge: “E’ lecito pretendere che un ministro dica la verità, quando va davanti alle Camere. Non serve essere inglesi per pensarlo, perché le democrazie dovrebbero funzionare così“. “Tutto il ragionamento di Gomez è appeso a un ‘se’” – commenta il deputato Pd, Emanuele Fiano – “Gomez, da giornalista competente qual è, ha iniziato il ragionamento, dicendo: ‘Se De Bortoli dice la verità’. L’opportunità o meno del comportamento di Boschi è appesa a un ‘se’. Io non credo che l’ex ministro Boschi sia in contraddizione con quanto affermò in Parlamento, ma capisco il punto di vista di Gomez. Io auspico che parlino tutti, non solo Ghizzoni. Se quest’ultimo conferma quanto scritto da De Bortoli e se la Boschi sostiene che non è vero, dovrebbe querelare Ghizzoni

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!